Attivita’ di screening per l’individuazione di alunni con sospetto Disturbo Specifico di Apprendimento presso l’istituto comprensivo

In Italia è in corso un diffuso dibattito culturale e scientifico sui bisogni educativi speciali (BES) e, nello specifico, sui disturbi specifici dell’apprendimento (DSA).

La rilevanza dell’argomento è dovuta alla prevalenza dei DSA (oscillante tra il 2,5 e il 3,5% della popolazione in età evolutiva per la lingua italiana) e alle conseguenze che questi disturbi determinano a livello individuale, traducendosi spesso in un abbassamento del livello scolastico raggiunto, con frequenti abbandoni nel corso della scuola secondaria di secondo grado, e una riduzione della realizzazione delle proprie potenzialità sociali e lavorative.

Si tratta di disturbi che coinvolgono trasversalmente i servizi sanitari specialistici e la scuola: entrambe queste istituzioni sono sollecitate a fornire risposte adeguate ai bisogni dei soggetti con DSA.

La promulgazione della Legge n° 170 dell’ottobre 2010 (“Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico”) ha certamente favorito l’intervento di professionisti per individuare gli alunni con disturbi di apprendimento e indirizzare famiglie e scuole interessate all’utilizzo di adeguati strumenti compensativi e giuste misure dispensative. Al comma terzo dell’articolo 3 si legge, appunto, “è compito delle scuole di ogni ordine e grado, comprese le scuole dell’infanzia, attivare, previa apposita comunicazione alle famiglie interessate, interventi tempestivi, idonei ad individuare i casi sospetti di DSA degli studenti”.

Sulla base di tali premesse, in linea con l’attuale legislazione e con le disposizioni espresse dalla Consensus Conference del dicembre 2010 sui DSA, l’Istituto Life e l’Istituto Comprensivo “Parisi – De Sanctis” di Foggia hanno organizzato un intervento di screening volto all’individuazione di alunni con sospetto Disturbo Specifico di Apprendimento nella scuola d’infanzia, nella primaria e nella secondaria di primo grado.

Tale iniziativa è promossa ed attuata dall’Istituto Life grazie al prof. Mammana, agli psicologi dr. Palmitessa, dr. D’Alessandro, dr.ssa Cimino e alla pedagogista dr.ssa Gaggiano, e grazie alla collaborazione del dr. Rago, dirigente scolastico dell’I.C. “Parisi-DeSanctis”, della prof.ssa Quarato e delle maestre Mazza e Carrozzoli. Lo screening è attualmente in corso e sta raggiungendo più alunni possibili per identificare difficoltà nei prerequisiti scolastici o nell’apprendimento. I risultati offriranno la possibilità di intervenire tempestivamente e dedicare attenzione (specifica e professionale) agli alunni interessati per garantire un ottimale prosieguo della carriera scolastica e, soprattutto, per favorire il benessere psicologico di essi, delle famiglie e degli insegnanti coinvolti.

A cura del Dr. Palmitessa Antonello.

Psicologo. Psicoterapeuta Dinamico Breve in formazione presso IAF

By |2015-02-23T11:07:41+00:00febbraio 23rd, 2015|Articoli|0 Comments